La voce della politica ... in sintesi

Spazio aperto alla comunicazione politica. Si tratta di un blog disposto a pubblicare comunicati stampa dei partiti politici e video attinenti al mondo della politica a 360°, nel rispetto del pluralismo di opinione e con l'obiettivo di fornire chiarezza e trasparenza. Video e comunicati offensivi o irrispettosi verso un dibattito democratico non verrano pubblicati. Grazie a tutti (Stefano Donno)

giovedì 27 ottobre 2016

Dal 27 ottobre in libreria per Laurana MANUALE ELETTORALE PER CANDIDATI MARXIANI 10 modi per affrontare la giungla elettorale di Alessandro Giungi



“Vuoi esattamente sapere cosa vuol dire essere marxiano? Nessun problema. Significa provenire da Marte e credere ancora nella sinistra. Perche´ su Marte - noto pianeta rosso - vige una felice dittatura del proletariato, in cui tutti sono uguali, a prescindere dal colore delle squame e dal numero di antenne. Sei di sinistra se ti interroghi almeno un momento sul perché quel vecchio signore barbuto e malmesso non sta giocando con i suoi nipotini ma sta dormendo su una panchina, senza scarpe sotto una pioggia battente”.  Per essere un candidato “marxiano” ci vuole passione, devi essere convinto che con te come consigliere la tua città sarà davvero un posto migliore. Alessandro Giungi è stato per ben due volte il primo dei non eletti per una manciata di voti. Quando finalmente è toccato a lui non è mancato a nessuna delle sedute del consiglio comunale di Milano totalizzando il 100% di presenze in aula. In questo manuale parla della sua esperienza, dal look per il “santino” al budget della campagna elettorale ai tempi di facebook. Accorgimenti, trucchi a costo zero e consigli testati sul campo quando ha macinato chilometri sotto la pioggia, dal primo volantinaggio al mercato rionale sino alla chiusura dei seggi. Un libro che strappa più di un sorriso e che fa innamorare di nuovo di quella politica fatta di incontri, strette di mano e soluzioni concrete a problemi reali che ci toccano da vicino. Perché candidarsi è un'avventura da provare almeno una volta nella vita. “Giungi è stato un candidato-consigliere-che-ci-crede-davvero, ma lui come altri conosciuti in questi anni è stato anche un ccccd all’ennesima potenza, quello che volantina sotto il diluvio nonostante i passanti cerchino solo un venditore di ombrelli (e lui non lo e` ma pur di creare un contatto con voi si offrira` di accompagnarvi a casa prestandovi l’impermeabile)” dalla prefazione di Oriana Liso. “Leggendo queste pagine mi e` venuta un po’ di nostalgia. Ho passato a Palazzo Marino, nell'ufficio del sindaco, i cinque anni più intensi ed appassionanti della mia vita. Non che prima avessi avuto una vita monotona, ma lavorare per la propria città, sentire sulle proprie spalle la responsabilità di tante persone, prendere decisioni che riguardano la vita di tanti, è qualcosa di ineguagliabile. Questo libro non è solo un utile vademecum per un candidato marxiano. È anche il suggerimento per riflessioni che di questi tempi ancora di più sono molto importanti. È una orgogliosa rivendicazione di qualcosa in cui anch’io credo profondamente: la nobiltà della buona politica” dalla postfazione di Giuliano Pisapia


Alessandro Giungi, avvocato, sposato con Angela e papà di Leonardo e Andrea. È nato nel 1970 e vive da sempre a Milano, città in cui da molti anni è impegnato come legale e come volontario sui temi dell'emergenza abitativa e dell'assistenza ai profughi. È stato consigliere comunale per il Pd dal 2013 al 2016, ricoprendo anche la carica di presidente della Sottocommissione Carceri.

Nessun commento:

Posta un commento